IL MANIFESTO – IL CORPO DELL’ANIMA

IL MANIFESTO – IL CORPO DELL’ANIMA

Maggio 15, 1999 0 Di Raffaella Ponzo
0

“Raffaella Ponzo può stare costantemente nuda con la stessa nonchalance di Doris Day in bicicletta”.

IL FILM

IL CORPO DELL’ANIMA

di Salvatore Piscicelli; con Roberto Herlitzka, Raffaella Ponzo. Italia ’99.

“Ciò che non si può tradurre in termini di mistica non vale la pena di essere vissuto”; con questa citazione di Cioran si apre il bel film di Piscicelli, una massima che si può applicare in questo caso anche al cinema, poiché appare come un percorso di ricerca della perfezione filmica. Tripudio mistico di citazioni cinematografiche: si arriva perfino all’odorama, passando per l’hard, il primo Rohmer, l’americanata più bieca di Nove settimane e mezzo, il melò e perfino i film di vacanze a Ischia. Storia di forte struttura (la terza passione ancillare della stagione), racconto preciso come un diario di un religioso: Roberto Herlitzka dispiega la sua voce come scialli di seta pregiata, la ragazza Raffaella Ponzo può stare costantemente nuda con la stessa nonchalance di Doris Day in bicicletta. Abbiamo visto piangere e ridere in sala, come al cinema. (s.s.)

0