TEATRO DE’ SERVI – NO GRAZIE, PREFERISCO RIDERE

TEATRO DE’ SERVI – NO GRAZIE, PREFERISCO RIDERE

Settembre 1, 2004 0 Di Raffaella Ponzo
0

dal 19 ottobre al 14 novembre

ARMANDO DE RAZZA  ADRIANA RUSSO  RAFFAELLA PONZO

No, grazie.
Preferisco ridere
con la Teatro terapia

di Rosario Galli e Carlo Prinzhofer

Scena di Giovanni Receputi – Costumi di Mirta Huaracan
Musiche originali di Enrico Razzicchia

Regia di ROSARIO GALLI

Una bella donna di professione insegnante di lingue ed un macchinista di Cinecittà, decidono di iscriversi ad un particolarissimo seminario teatrale organizzato da un “guru italo-argentino”, tale Julius, che non si vede mai ma comunica con i due attraverso una videocassetta, i rispettivi cellulari o inviando sul posto una avvenente segretaria.
I due si trovano così in un Teatro dove devono trascorrere 48 ore, dormendo anche sul palcoscenico, per cercare di liberarsi dai problemi e dalle ansie che li opprimono, mentre Julius comanda loro di rappresentare una serie di scene, dialoghi e situazioni particolari, inviando degli SMS o i fogli con le battute che devono imparare.
Questo strano metodo crea situazioni di esilarante comicità, ma anche di riflessione sulle rispettive vite; l’uomo e la donna raggiungono momenti di grande allegria, “giocando” a fare teatro, improvvisando scene che li portano a litigare, provocarsi, amarsi, odiarsi, fare pace.
A poco a poco tra i due, nonostante le profonde differenze culturali, si stabilisce un legame di complicità e di solidarietà…

0